Centro stampa wireless

Informazioni sui router wireless

Cos'è un router wireless?

Un router wireless è in realtà due dispositivi, un punto di accesso e un router.

  • Punto di access - consente ai dispositivi wireless di collegarsi alla rete.
  • Router - fa quanto segue:
    • Inoltra dati a e verso dispositivi connessi alla rete
    • Consente a dispositivi connessi in rete di condividere una connessione singola in Internet (tramite un cavo, DSL o modem FiOS)
    • Consente a dispositivi connessi in rete di comunicare tra loro

Quando usate un router wireless la vostra rete è chiamata "infrastruttura di rete wireless". Il router wireless è il componente principale per una rete domestica. Potete pensare pensare ad un router wireless come ad una stazione di base di un telefono cordless. Altri dispositivi wireless sulla rete, come computer e stampanti, sono come ricevitori cordless. Tutta la comunicazione sulla rete wireless avviene tramite il router wireless, consentendo ai dispositivi connessi di parlare tra loro e col mondo esterno. Molti router wireless presentano firewall integrati per tenere lontano accesso indesiderato alla rete.

La maggior parte dei router wireless consente ai dispositivi di collegarsi alla rete usando un cavo Ethernet. Così una rete domestica con un router wireless potrebbe avere sia dispositivi cablati che wireless connessi alla rete domestica.

Network diagram

Tutti i dispositivi che si collegano ad router wireless, sia tramite wireless che tramite un cavo Ethernet, hanno accesso alla stessa rete e possono comunicare tra loro indipendentemente da come sono connessi alla rete. Ad esempio, un computer desktop connesso tramite Ethernet può facilmente stampare ad una stampante wireless se connessa allo stesso router wireless.

Come funzionano i router wireless?

I router wireless passano informazioni tra dispositivi connessi ad esso e ad Internet mettendo le informazioni in piccoli "pacchetti". Ogni volta che un pacchetto viene trasferito, i dispositivi di invio e ricezione (un computer e il router, ad esempio) verificano che il pacchetto è stato inviato e ricevuto correttamente prima dell'invio di un altro. Questi pacchetti possono essere inviati tramite una connessione wireless o cablata o entrambi (ad esempio, da un laptop wireless ad una stampante connessa al router con un cavo Ethernet).

Una delle funzioni primarie di un router wireless è di facilitare il trasferimento di questi pacchetti all'interno della rete. Fa ciò assegnando un "indirizzo IP" unico ad ogni dispositivo sulla rete. Potete pensare ad un indirizzo IP come l'indirizzo della vostra abitazione. La vostra abitazione sarebbe un dispositivo sulla rete e il router sarebbe l'ufficio postale (e dipendenti postali). Ma a differenza dell'indirizzo di casa, gli indirizzi IP possono essere temporanei. Mentre i dispositivi vanno e vengono dalla rete, ad essi può essere assegnato un indirizzo IP diverso. La funzione in un router che esegue questo compito è chiamata un server DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol).

Un'altra funzione primaria di un router wireless è condividere una connessione Internet con molti dispositivi sulla rete. L'ISP rilascia alla vostra "abitazione" un indirizzo IP (dal loro server DHCP). Quell'indirizzo IP è poi trasformato in una serie di indirizzi IP locali per la rete dal router. Gli indirizzi IP locali sono molto simili. Sono serie di 4 numeri e sono ad esempio: 192.168.1.X o 10.0.1.X. L'ultima serie di numeri nella serie (X) è ciò che DHCP cambia per ogni dispositivo sulla rete. Il router prende in genere il numero ".1" per sé, come 192.168.0.1. Questo è considerato l'indirizzo del gateway. Poi emette agli altri dispositivi numeri simili come 192.168.0.9.

How wireless routers work

Il servizio DHCP di ogni router presenta un numero limitato di indirizzi IP che può emettere. In alcuni router, come i router Netgear, questo ultimo numero può essere tra 2 e 254. In altri router, come Linksys, l'intervallo è limitato tra 100 e 149.

Potete immaginare che se l'indirizzo della vostra abitazione cambia sempre, l'ufficio postale potrebbe avere problemi della consegnare la posta. La stessa cosa può accadere in una rete. Quindi può essere vantaggioso assegnare un indirizzo permanente, che non cambia (chiamato "statico" o "manuale") ad un dispositivo, come una stampante, che deve comunicare di frequente con altri dispositivi collegati in rete. Avere un indirizzo IP permanente può facilitare la ricerca della stampante sulla rete da parte dei computer. Alcune stampanti consentono di fare ciò usando le impostazioni di rete avanzate dal pannello di controllo della stampante. Il modo migliore per fare ciò è assegnare alla stampante wireless un indirizzo IP che è fuori l'intervallo che emette il server DHCP. Ad esempio, se il servizio DHCP del vostro router Linksys presenta un intervallo limitato da 192.168.1.100 a 192.168.1.149, un buon indirizzo IP per la stampante sarebbe 192.168.1.200. Consultate la documentazione del router relativa all'intervallo DHCP e all'intervallo dell'indirizzo IP totale che è supportato.

Se non potete impostare un indirizzo IP statico dal pannello di controllo della stampante, potete impostarlo usando la pagina Web interna della stampante, come di seguito:

  1. Collegate la stampante alla rete wireless.
  2. Stampante una pagina Configurazione di rete dal pannello di controllo della stampante e annotate l'indirizzo IP della stampante.
  3. Digitate l'indirizzo IP della stampante in un browser Internet per accedere alla pagina Web interna della stampante.
  4. Selezionate la scheda Collegamento in rete, quindi Wireless sul lato sinistro, poi la scheda IPv4.
  5. Fate clic sul tasto radio IP manuale.
  6. Date alla stampante un indirizzo IP esterno all'intervallo DHCP ma non più alto di 254 (per l'ultimo numero nell'indirizzo).
  7. Fate clic su Applica.

Cosa sono tutti questi standard wireless?

802.11 è una serie di standard che si rivolgono alla comunicazione del computer in rete wireless. Sono creati e mantenuti dall'Istituto degli ingegneri elettrici ed elettronici (IEEE). Le versioni dello standard 802.11 più comunemente supportate nei router wireless di oggi sono:

  • 802.11b - stabilito nel 1999, questo standard è quasi obsoleto oggi. È lento e la sua sola protezione è WEP, che è facile da infrangere e rende la rete poco sicura. Se dovete usare WEP, la modalità 'Aperta' è più sicura della modalità 'Condivisa'. Sebbene questo standard è supportato nella maggior parte dei router moderni, il sol motivo per usarlo è se si dispone di un vecchio dispositivo che funziona solo su 802.11b. 802.11b funziona sulla banda 2.4GHz, rendendola sensibile a interferenze di forni a microonde, dispositivi Bluetooth, monitor per neonati e telefoni cordless.
  • 802.11g - stabilito nel 2003, questo standard è ampiamente usato oggi. È molto più veloce del 802.11b e supporta gli standard di sicurezza più moderni (WPA e WPA2). Infatti, 802.11g è più veloce rispetto alla maggior parte di reti di connessione Internet via cavo, DSL e FIOS alle quali si collegano. Come 802.11b, i dispositivi 802.11g subiscono le interferenze di altri prodotti che operano nella banda 2.4 GHz.
  • 802.11n - stabilito verso la fine del 2009, lo standard di messa in rete wireless più moderno è il più veloce e il meno soggetto a interferenze. Come 802.11g, supporta gli standard di protezione più moderni (WPA e WPA2). 802.11n può funzionare sia su banda 2.4GHz che su banda 5.0GHz meno soggetta a interferenze.
  • 802.11ac - stabilito nel gennaio 2014 consente alte prestazioni sulle reti locali wireless sulla banda 5GHz. Diverse nuove tecnologie sono usate che consentono a 802.11ac di superare il precedente 802.11n 5GHz. Questi includono una larghezza di banda RF più ampia, più flusso spaziale MIMO, downlink multi-utente MIMO e modulazione ad alta densità.

Cosa sono i router wireless a doppia banda?

I router a doppia banda supportano entrambe le bande di frequenza 2.4GHz e 5GHz. I router a doppia banda commutabili possono funzionare su entrambe le bande ma non su entrambe contemporaneamente. I router a doppia banda simultanea presentano entrambe le bande di frequenza 2.4GHz e 5GHz contemporaneamente. Un nome di rete unico (SSID) è in genere configurato per ogni banda di frequenza, in modo che l'utente è conoscenza della banda alla quale è connesso un dispositivo.