Materiali per la stampa 3D HP

L'MDK consente alle aziende interessate a certificare i propri materiali di testare rapidamente la spandibilità della polvere 3D e la compatibilità con le stampanti HP Multi Jet Fusion 3D prima di sottoporre i materiali ai test di HP. Leader di mercato quali DSM e Dow Chemical sono tra le oltre 50 aziende attivamente impegnate con l'MDK di HP, primo sul mercato.

Il Vision System Accessory opera insieme all'MDK e facilita il test di nuovi materiali in fase di sviluppo. Consente ai fornitori di materiali di valutare e quantificare facilmente le nuove proprietà dei materiali automatizzando l'analisi dei provini sottoposti a test.

"HP sta favorendo l'evoluzione della stampa 3D dalla prototipazione alla produzione e SIGMADESIGN comprende quanto sia importante ogni passaggio del processo produttivo in questo percorso. I materiali sono al centro di una produzione di successo e la combinazione della piattaforma aperta di HP con la possibilità di abilitare il controllo a livello di voxel contribuirà ad accelerare la trasformazione digitale di questo mercato da diversi miliardi di dollari.

Molte aziende, grandi e piccole, non dispongono delle capacità interne per eseguire la propria visione di stampa 3D con la stessa rapidità o estensione che auspicherebbero. Siamo orgogliosi di fornire strumenti di base di livello mondiale come l'MDK e la profonda esperienza di progettazione per le organizzazioni pronte ad innovare utilizzando la tecnologia HP Multi Jet Fusion in questo momento".

Bill Huseby, Presidente e CEO, SIGMADESIGN

Questa struttura di 3.500 metri quadrati offre ai partner in ambito 3D una vasta gamma di attrezzature e competenze interne per avviare e accelerare l'innovazione dei materiali e lo sviluppo di nuove applicazioni. Ciò è fondamentale per accelerare l'evoluzione e l'adozione delle tecnologie di stampa 3D.

"Stiamo invitando le aziende leader mondiali nel settore dei materiali e dando loro la possibilità di rivoluzionare e innovare ".

Dott. Tim Weber, responsabile dell'Open Applications and Materials Lab

1. HP 3D High Reusability PA 11 3D, dati per gentile concessione di NACAR.

2. Le soluzioni di stampa 3D HP Jet Fusion che utilizzano HP 3D High Reusability PA 11 assicurano fino al 70% di tasso di riutilizzabilità della polvere in eccesso dopo la produzione, per la realizzazione di pezzi funzionali lotto dopo lotto. Per il collaudo, il materiale viene invecchiato in condizioni di stampa reali e la polvere viene monitorata per generazioni nella peggiore delle ipotesi di riutilizzabilità. I pezzi vengono poi prodotti a partire da ogni generazione e sottoposti a test delle proprietà meccaniche e della precisione.

3. Testato secondo ASTM D638, ASTM D256 e ASTM D648 utilizzando HDT con carichi diversi con scanner 3D per la stabilità dimensionale. Test monitorati mediante controlli statistici di processo.

4. Le soluzioni di stampa 3D HP Jet Fusion che utilizzano HP 3D High Reusability PA 12 assicurano fino al 80% di tasso di riutilizzabilità della polvere in eccesso dopo la produzione, per la realizzazione di pezzi funzionali lotto dopo lotto. Per il collaudo, il materiale viene invecchiato in condizioni di stampa reali e la polvere viene monitorata per generazioni nella peggiore delle ipotesi di riutilizzabilità. I pezzi vengono poi prodotti a partire da ogni generazione e sottoposti a test delle proprietà meccaniche e della precisione.

5. Prezzi al fornitore e costi di manutenzione raccomandati dal produttore. Criteri per la determinazione dei costi: stampa di 1,4 camere di stampa complete al giorno, per cinque giorni alla settimana nell'arco di un anno, di pezzi da 30 grammi ciascuno stampati a una densità di impacchettamento del 10% in modalità di stampa rapida, utilizzando materiale HP 3D High Reusability PA 12 e il tasso di riutilizzabilità della polvere consigliato dal produttore, stampando in determinate condizioni di fabbricazione e con determinate geometrie dei pezzi.

6. HP 3D High Reusability PA 12 Glass Beads 3D, dati per gentile concessione di NACAR.

7. Le soluzioni di stampa 3D HP Jet Fusion che utilizzano HP 3D High Reusability PA 12 Glass Beads assicurano fino al 70% di tasso di riutilizzabilità della polvere in eccesso dopo la produzione, per la realizzazione di pezzi funzionali lotto dopo lotto. Per il collaudo, il materiale viene invecchiato in condizioni di stampa reali e la polvere viene monitorata per generazioni nella peggiore delle ipotesi di riutilizzabilità. I pezzi vengono poi prodotti a partire da ogni generazione e sottoposti a test delle proprietà meccaniche e della precisione.

8. BASF Ultrasint® TPU01, dati per gentile concessione di Kupol.

9. Gli unici termini e condizioni che regolano la vendita delle soluzioni per stampanti HP 3D sono quelli previsti in un contratto di vendita scritto. Le uniche garanzie sui prodotti e sui servizi HP sono esposte nelle dichiarazioni di garanzia esplicite che accompagnano i suddetti prodotti e servizi. Nulla di quanto qui contenuto deve essere interpretato come garanzia addizionale o ulteriori termini e condizioni vincolanti. HP declina ogni responsabilità per errori tecnici o editoriali od omissioni qui contenuti. Le informazioni qui contenute possono subire variazioni senza preavviso. I materiali certificati per Jet Fusion 3D non sono stati progettati, fabbricati o testati da HP per conformarsi ai requisiti di legge e i destinatari sono tenuti a determinare personalmente l'idoneità di Vestosint 3D Z2773 per i loro scopi, incluse, ma non a esse limitate, le applicazioni con contatto alimentare diretto o indiretto.

10. ESTANE® 3D TPU M95A, dati per gentile concessione di HP-Lubrizol.

11. Disponibile per la soluzione di stampa 3D HP Jet Fusion 4200.

12.HP 3D High Reusability CB PA 12, dati per gentile concessione di Konstruktion Baumann.

13. Le soluzioni di stampa 3D HP Jet Fusion che utilizzano HP 3D High Reusability CB PA 12 assicurano fino al 80% di tasso di riutilizzabilità della polvere in eccesso dopo la produzione, per la realizzazione di pezzi funzionali lotto dopo lotto. Per il collaudo, il materiale viene invecchiato in condizioni di stampa reali e la polvere viene monitorata per generazioni nella peggiore delle ipotesi di riutilizzabilità. I pezzi vengono poi prodotti a partire da ogni generazione e sottoposti a test delle proprietà meccaniche e della precisione.

14. Pezzi a colori realizzabili solo con la stampante HP Jet Fusion 580 Color 3D.

15. In base a test interni condotti da HP, maggio 2020. Le soluzioni di stampa 3D HP Jet Fusion che utilizzano materiale HP 3D High Reusability PP abilitato da BASF garantiscono fino al 100% di tasso di riutilizzabilità della polvere in eccesso dopo la produzione, per la realizzazione di parti funzionali lotto dopo lotto. Per il collaudo, il materiale viene invecchiato in condizioni di stampa reali e la polvere recuperata viene monitorata per generazioni nella peggiore delle ipotesi di riutilizzabilità. Le parti vengono quindi realizzate da ogni generazione successiva e le relative proprietà meccaniche e precisione vengono sottoposte a test al fine di dimostrare l'assenza di peggioramenti fino a tre generazioni di utilizzo.

16. In base a test interni condotti da HP, maggio 2020. Tali test verificano l'efficienza delle proprietà meccaniche, della stabilità dimensionale e delle variazioni di peso dopo 7 e 30 giorni di immersione con acidi, basi, solventi organici e soluzioni acquose.